Grazie ad un ampio e diversificato programma di investimenti, il controllo di tutte le fasi di lavorazione del latte alimentare della Centrale è gestito da sofisticati sistemi computerizzati ed informatici che permettono all’azienda l’ottenimento di risultati qualitativi e quantitativi di assoluta leadership nel proprio mercato di riferimento.

La qualità del prodotto finale dipende infatti in larga misura dalla meticolosità dei controlli all’origine, eseguiti da tecnici interni alla Centrale. Questi controlli sono effettuati in diversi momenti, a partire dal momento del prelievo del latte dalle fonti di approvvigionamento – localizzate essenzialmente nella provincia di Torino e a loro volta sottoposte a rigorosi check-up periodici – e successivamente prima dello scarico, in fase di accettazione latte, fino alla fase di stoccaggio dell’alimento nei silos della Centrale.

Dopo le operazioni di pulitura per eliminare eventuali residui solidi, il latte viene avviato alle successive fasi di lavorazione: omogeneizzazione, standardizzazione del grasso, pastorizzazione (per il latte fresco), pastorizzazione a temperatura elevata o sterilizzazione ad altissima temperatura (per quello a lunga durata e a lunga conservazione U.H.T.). Le operazioni di confezionamento del prodotto vengono eseguite da differenti linee a seconda delle diverse tipologie di prodotto e imballo.

CENTRALE_PRODDSCF4477

Le confezioni, tramite impianti automatici di immagazzinamento, vengono infine sistemate nelle casse ed avviate nelle celle frigorifere, pronte per essere caricate a bordo di circa 70 automezzi adibiti giornalmente alla consegna.

Al termine di ogni singola fase di lavorazione, si procede al lavaggio delle macchine, delle attrezzature e delle linee di trasporto-prodotto, utilizzando un impianto centralizzato totalmente automatizzato – C.I.P. (cleaning in place) – che provvede alla detersione e sterilizzazione con acqua potabile di tutto il sistema.

Questo moderno sistema di lavorazione, unitamente alla alta qualità del latte all’origine, permette di ottenere un prodotto finale in cui sono garantite le qualità organolettiche e salvaguardate le caratteristiche di composizione del prodotto.

Tramite un controllore di processo è possibile testare, istante per istante, che i componenti meccanici e pneumatici movimentati (valvole, pompe, ecc.) raggiungano e mantengano le posizioni o lo stato previsto durante il ciclo di lavorazione. Nel caso di anomalie il sistema blocca le funzioni o segnala i guasti all’operatore garantendo costantemente la massima efficienza di funzionamento degli impianti e quindi l’integrità e la qualità del prodotto.

L’intero Centro Elaborazione Dati della Centrale controlla, oltre all’approvvigionamento delle materie prime e la produzione, il marketing, la rete di vendita, la contabilità aziendale e la rilevazione delle presenze del personale interno. Inoltre al C.E.D. è collegato un sistema di rilevazione delle vendite tramite terminali portatili di ultima generazione in dotazione ad ogni automezzo adibito alla vendita.